packaging del profumo per persona

Guida alla scelta del packaging del profumo per persona

Nel campo della profumeria per persona il packaging è fondamentale per attirare l’attenzione e conquistare l’interesse degli acquirenti.
Con questa guida alla scelta del packaging del profumo per persona ti aiutiamo a scegliere i flaconi (in base alla loro dimensione, uso e materiale), i tappi e le scatole e astucci (packaging secondario).  

Packaging del profumo per persona: perché è importante

L’importanza del packaging nei profumi, sia per uomo sia per donna, è assoluta, del tutto paragonabile a quella dell’essenza stessa contenuta. Ed è proprio per questo motivo che arrivare alla definizione del packaging per profumi perfetto per ogni singola essenza diventa un elemento chiave per determinare il successo di un prodotto. In questo senso, la definizione del packaging migliore deve arrivare alla determinazione delle caratteristiche della boccetta, perciò la forma, il colore, il materiale, la dimensione, così come della confezione esterna.
Tutti questi aspetti devono sposarsi appieno con il profumo, devono creare con esso un tutt’uno, devono raccontare la sua storia ed essere manifestazione delle sensazioni che deve stimolare in chi lo acquisterà. Inoltre, da non sottovalutare assolutamente, l’essenza e la sua presentazione devono manifestare ed essere espressione dei valori e della filosofia del brand che lo ha realizzato e lo commercializza. Il rapporto profumo e packaging, quindi, diventa indissolubile.

Non si deve dimenticare poi che la confezione deve essere in grado di attirare l’attenzione del cliente, di rimanere impressa nella sua memoria. Questo significa che deve diventare un elemento distintivo per il possibile acquirente che, anche grazie al packaging, sceglierà quel profumo invece di quello proposto dalla concorrenza. E non lo dovrà fare solo al primo, ma anche negli acquisti successivi.  Quindi anche la confezione deve essere uno strumento per la sua fidelizzazione nel tempo.

La scelta del flacone per profumi

La scelta del flacone è il primo aspetto che deve essere preso in considerazione prima di avviare la produzione di packaging per profumi. L’importanza della boccetta, infatti, la si può capire da come, molto spesso, non ricordiamo esattamente il nome del profumo, ma, tra tanti, lo sappiamo distinguere dal suo flacone.

Quando ci troviamo in una profumeria o in un centro commerciale, poi, tutti i profumi in vendita sono esposti in maniera ben visibile con le loro boccette originali ed è direttamente con queste che l’addetta alle vendite ci invita a provarli. La boccetta, quindi, inevitabilmente colpisce il nostro occhio e resta impressa nella nostra memoria. Anche le pubblicità televisive, on-line e sulle riviste, poi, riportano nella maggior parte dei casi i flaconi in primo piano, proprio perché ormai ogni essenza è arrivata ad essere mantenuta in contenitori così particolari che sono per lei il suo vero “abito” di presentazione.

Forme e dimensioni

Nella creazione del flacone perfetto per ogni profumo, la prima decisione da prendere deve riguardare la sua forma e le sue dimensioni.
La forma della boccetta deve essere definita a partire dall’identificazione del segmento di mercato a cui è rivolto il prodotto, quindi da quale sarà l’ipotetico consumatore. Da non trascurare, poi, è il particolare uso che il cliente ne farà: quindi sarà un prodotto da utilizzo quotidiano o, invece, sarà più indicato per delle situazioni particolari e speciali? Nel primo caso la boccetta dovrà essere più comoda e pratica, quindi, ad esempio, con delle forme più squadrate e di maggiore dimensione, mentre nel secondo caso potrà avere delle forme più particolari, arrotondate e allungate. Molto importante è anche la fascia di età a cui rivolta l’essenza: per persone più mature può essere importante sottolineare l’eleganza e la raffinatezza del profumo con forme più allungate e confezioni sottili, per ragazze più giovani, invece, potrebbe essere consigliabile uno stile più classico e pratico.

Secondo aspetto da considerare è la dimensione. Innanzitutto, per rispondere alle esigenze di ogni singolo cliente, devono essere progettate e messe in commercio boccette di dimensioni differenti, in modo tale da rispondere alle esigenze di ogni singolo possibile cliente. La scelta della dimensione della boccetta deve prendere in considerazione diversi aspetti e deve diventare il loro giusto equilibro. Realizzare, infatti, una boccetta troppo grande potrebbe quasi far pensare al possibile cliente che l’essenza in essa contenuta non sia di elevato livello qualitativo, mentre una più piccola potrebbe essere, ad esempio, ideale per chi viaggia molto spesso. Anche qui, quindi, la scelta deve essere presa in base allo specifico segmento di mercato in cui il prodotto verrà collocato e fornire più alternative permette di allargare la propria offerta a un mercato più ampio.

Il materiale con cui viene realizzato il flacone: vetro o plastica

La qualità percepita dal cliente varia notevolmente anche in funzione del particolare materiale con cui viene realizzata la boccetta. Le principali scelte sono due: vetro o plastica.

Il vetro certamente trasmette una maggiore qualità del prodotto in esso contenuto perché è luminoso, perfettamente trasparente (quindi permette di cogliere appieno il colore dell’essenza) e più pesante rispetto alla plastica (e questo, inconsciamente, trasmette un senso di maggiore forza, cura e attenzione per il profumo che contiene. Per i profumi di uso quotidiano può essere più indicato l’utilizzo della plastica, molto comoda e resistente. I campioncini omaggio, quindi, sono generalmente in plastica e non in vetro, proprio per questo motivo.

Tappi e chiusure: selezionare con attenzione forme e materiali

Non basta scegliere forma e materiale: un fornitore di packaging per profumi consiglia di dare massima attenzione anche al tappo e alla chiusura, sia per la praticità d’uso, sia per completare l’effetto estetico che deve essere percepito dal cliente.

Le possibili forme e dimensioni del tappo

La forma e la dimensione dei tappi in legno per profumi devono naturalmente essere consone con il resto delle caratteristiche della boccetta e con la facilità d’uso del profumo.

Il tappo, quindi, può essere rotondo, quadrato o avere forme più particolari o, ancora, avere una pompetta per l’erogazione spray. In alcuni casi particolari, soprattutto per prodotti più economici, può essere possibile scegliere la forma roll-on.

La scelta del materiale del tappo: legno o plastica?

Così come per il flacone, la scelta del materiale con cui è realizzato il tappo contribuisce a dare delle indicazioni generali sul livello di qualità del prodotto contenuto.

La plastica, infatti, viene di solito utilizzata per profumi più economici e ad uso quotidiano, mentre quelli in legno, abbinati al vetro, sono ideali per profumi più eleganti, raffinati e rivolti ad una clientela più ricercata. Rendono la confezione, nella sua totalità, sicuramente unica e distintiva.

L’importanza che sempre più si attribuisce al rispetto dell’ambiente e alla biosostenibilità, poi, fa sì che la scelta del legno per la costruzione del tappo sia la migliore e su questo aspetto ormai sono molti i brand che sottolineano la loro attenzione ecologica.

Finiture e colori: un packaging personalizzato

Le finiture personalizzate che possono essere eseguite sul flacone e sul suo tappo sono quelle che rendono ancora più la confezione curata, particolareggiata e di successo.

Torneria Todeschini le realizza per te: puoi scegliere il tappo in legno naturale oppure personalizzarlo con sfumature a tua scelta, magari che richiamano l’essenza nel flacone. Realizziamo inoltre incisioni con il tuo logo aziendale (o altre scritte) sia sul tappo sia sul flacone in vetro. In questo modo potrai rendere unico il tuo packaging.

Scopri le nostre lavorazioni nella pagina dedicata al packaging per profumi e cosmesi.

Infine: il packaging secondario

L’ultimo parametro da definire, ma non per questo di minore importanza, è il packaging secondario, cioè la confezione esterna (sia la scatola, sia gli eventuali sacchetti). Questo deve innanzitutto richiamare l’intero “life motive” intorno a cui è stato progettato il profumo, così come la filosofia del brand.

I colori e le immagini devono essere in grado di catturare l’attenzione del cliente e devono rendere il prodotto distinguibile tra tutti i profumi in vendita, trasmettendo la sua qualità e unicità. Anche gli eventuali sacchettini per inserire la scatola devono essere coordinati con la confezione e diventano perfetti per realizzare delle confezioni regalo ideali.

Vuoi anche tu un packaging per profumi
unico e raffinato?

Dal 1930 la Torneria Todeschini realizza lavorazioni del legno conto terzi.
Il nostro vasto assortimento include anche packaging per cosmesi e profumi

Chiedi ora un preventivo

* campi obbligatori
© 2017 Torneria Legno Todeschini - P.IVA: 04188710166 C.F.: TDSRRT83B22A794H - Tutti i diritti riservati | Cookie Policy
Designed with by DingoLab